'80 è il nuovo 60'

Per anni, è stato abbastanza comune sentire l'osservazione che 60 sono i nuovi 40, riferendosi a come i sessantenni sono ora molto più sani e più attivi di quanto non fossero una o due generazioni fa. In un recente incontro con colleghi anziani, qualcuno ha osservato - scherzosamente, presumo - che le Nazioni Unite ridefiniranno presto i giovani per estenderli all'età di 60 anni, mentre l'età avanzata inizierà all'età di 80 anni. sono 60-80, mentre gli anziani si suppone d'ora in poi si riferiscano a coloro che hanno 90 anni e oltre.

Forse tutto ciò è ancora un po' forzato, ma ha davvero un senso ridefinire in modo significativo le età limite per essere classificati come anziani e anziani. Ho scritto prima dell'osservazione che la nuova generazione di anziani è molto più numerosa, più sana, più istruita, più ricca e più attiva. Nel loro articolo del 2009 Demographic Challenge, Ilona Kickbusch e Prisca Boxler hanno scritto: A causa dell'alta percentuale della popolazione che rappresenta, questo gruppo sta sfidando le nozioni di pensione e, ancora di più, la percezione di 'essere vecchi'... Con una migliore salute, istruzione e sicurezza economica, questa generazione può continuare a divertirsi viaggiando, ristrutturare le proprie case e acquistare auto di lusso… Avere più di 60 anni non significa più guardare, comportarsi e agire a immagine di un nonno di una volta. Corrono maratone, fanno bungee jumping, escono la sera, lavorano come volontari, in breve, sono visibili e sono attivi. In effetti, un amico ha recentemente affermato di avere uno zio di 82 anni che correva ancora una maratona.



Sempre più persone vivono oltre gli 80 anni, il che ha reso gli anziani molto più importanti nella popolazione mondiale più che in qualsiasi periodo della storia umana. Il segmento della popolazione in più rapida crescita nel mondo sviluppato ha infatti più di 80 anni e, poiché le donne tendono a sopravvivere agli uomini, le donne dominano questa fascia di età con un rapporto di 2 a 1. Le Nazioni Unite prevedono che il numero di persone di 60 anni e oltre sarebbe raddoppiato da circa 600 milioni nel 2000 a 1,2 miliardi nel 2025, salendo ulteriormente a 2 miliardi entro il 2050.



Ci sono già proposte serie altrove per ridefinire l'età degli anziani da 65 a 75 anni. Una motivazione primaria per questo è stata l'aumento dei costi della sicurezza sociale, specialmente nelle società che invecchiano dove i pensionati costituiscono una parte più dominante della popolazione. Mentre in passato, le spese di sicurezza sociale di un pensionato in Giappone erano sostenute da 10 persone in età lavorativa, ora solo 2,1 lavoratori sostengono i costi di un pensionato. L'anno scorso, secondo quanto riferito, il governo giapponese ha iniziato a richiedere alle persone anziane con determinati livelli di reddito di sostenere una parte maggiore delle proprie spese mediche e infermieristiche. Sindaco Isko: Tutto da guadagnare, tutto da perdere Compagni di letto estraniati? Cosa affligge l'educazione filippina?

L'abolizione del pensionamento obbligatorio è stato un altro modo in cui le economie che invecchiano affrontano non solo le pressioni della sicurezza sociale, ma anche i mercati del lavoro ristretti stanno affrontando il problema. La logica tradizionale per il pensionamento obbligatorio è stata l'argomento che alcune occupazioni sono o troppo pericolose (come nell'esercito) o richiedono livelli elevati e aggiornati di abilità fisiche e mentali (piloti di linea, medici). La premessa è che la produttività di un lavoratore diminuisce significativamente dopo i 65 anni e il pensionamento obbligatorio è il modo del datore di lavoro per evitare una riduzione della produttività. Ma come già indicato, tali generalizzazioni non valgono più nel mondo contemporaneo, e molti ora vedono persino il pensionamento obbligatorio come una forma di discriminazione in base all'età. Per questo motivo, il pensionamento obbligatorio è illegale negli Stati Uniti dal 1986, quando il Congresso degli Stati Uniti emendò l'Age Discrimination in Employment Act.



Oltre alle questioni relative alla pensione e alla sicurezza sociale, i nuovi anziani stanno rimodellando la natura delle richieste dei consumatori e i produttori e i fornitori di servizi di oggi farebbero bene a prenderne atto. Secondo quanto riferito, l'età media di un acquirente Porsche è ora di 58 anni, i maggiori acquirenti di chitarre elettriche in Giappone hanno più di 60 anni e gli anziani in pensione sono un mercato vivace per i viaggi nel mondo. Quanto a me, godrò dei vantaggi della mia tessera di cittadino anziano finché dureranno. Potrebbe non passare molto tempo prima che spostino l'età minima a 75 o addirittura a 80 anni.

[e-mail protetta]