Come Scorsese ha evitato il rating NC-17 per 'Wolf of Wall Street'

SCORSESE. Helms acclamato protagonista di Leonardo DiCaprio. AFP

LOS ANGELES—C'è ancora abbastanza sesso in The Wolf of Wall Street anche se il regista Martin Scorsese ha dovuto tagliare alcune riprese per evitare una valutazione NC-17 negli Stati Uniti, che avrebbe sostanzialmente limitato il pubblico per il film che ritrae il sesso -e-l'eccesso di droga di Wall Street alla fine degli anni '80.



Basato sul libro omonimo di Jordan Belfort (un agente di cambio penny di Long Island, interpretato da Leonardo DiCaprio, che ha trascorso 20 mesi in prigione per essersi rifiutato di collaborare con le autorità in un'indagine per frode sui titoli), The Wolf... -scena. Ma, come ha detto lo stesso maestro del cinema, quelle scene di sesso in ufficio o nelle case non sono intenzionalmente sessualmente eccitanti.



L'ultima opera di Martin include anche Matthew McConaughey (brillante, anche in un breve ruolo), Jonah Hill, Margot Robbie, Cristin Milioti, Kyle Chandler e Jon Favreau.

Il regista ha detto che sta rimuginando su una versione in DVD che dura quattro ore e 10 minuti, che era la durata del suo primo montaggio. Il taglio che ci è stato mostrato è arrivato a due ore e 59 minuti. Estratti della nostra intervista: Kylie Padilla si trasferisce in una nuova casa con i figli dopo la separazione con Aljur Abrenica Jaya dice addio a PH, vola negli Stati Uniti oggi per 'iniziare un nuovo viaggio' GUARDA: Gerald Anderson va in barca a vela con la famiglia di Julia Barretto a Subic



grande casa 5 in alto 8

A quali scene hai dovuto rinunciare per ottenere una valutazione R ed evitare NC-17?

Mi è stato chiesto di tagliare un po' di più—le scene di sesso, in pratica. Era problematico, ma non c'era niente che fossi costretto a togliere o mi sentissi a disagio a togliere dalla foto. Alla fine, forse è stato anche un accumulo di tutta la sessualità e le droghe. Quindi, ne abbiamo temperati alcuni, ma niente al punto da farmi dispiacere.

Quanto è stata un'esperienza nuova per te dirigere alcune delle folli scene di sesso? Leonardo DiCaprio ha detto che quelle scene gli ricordavano Caligola.



Le immagini sessuali e tutto il resto, non volevo alcuna repressione. Volevo la libertà di poter avere persone che avrebbero fatto ciò di cui abbiamo bisogno, e siamo stati in grado di ottenerla. Adam Somner, il mio assistente alla regia, mi ha aiutato molto. Un'altra persona ha aiutato molto nella coreografia.

Luis Manzano e Jennylyn Mercado

Volevamo mantenere il senso dell'umorismo al riguardo, l'inquadratura e tutta la coreografia. Sì, nessuno dei miei altri film ha mai avuto questa sfacciata sessualità, ma il fatto era che non si trattava di fare qualcosa che fosse sessualmente stimolante. È una specie di oscenità che riflette la mentalità oscena dei cattivi affari.

Leonardo ha anche detto che sarebbe venuto da te con delle idee e che tu le avresti provate. C'erano idee che erano troppo per il film?

Eravamo consapevoli che stavamo per fare qualcosa che doveva spingere i limiti, essere eccessivo ma piacevolmente eccessivo. In altre parole, non noioso. Doveva lavorare a un livello eccessivo. Se avessero avuto un'idea ancora più eccessiva, l'avrei provata.

Alcune delle cose finirono per essere usate, in termini di eccesso o reazioni, che si tratti di lanciare aragoste all'agente dell'FBI (interpretato da Kyle Chandler). L'abbiamo provato, e l'abbiamo tenuto dentro.

C'era un codice etico diverso a Wall Street tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90?

Sotto le spoglie della legalità o della ricerca di opportunità, sembra che si facciano più danni, e che se ne facciano di meno. Questa mentalità è estremamente incoraggiata e convalidata dalla nostra cultura. Quindi, è ancora più pericoloso!

Questo film porta paralleli stilistici ai tuoi classici come Quei bravi ragazzi e Casino. Sei d'accordo?

Immagino che si possa dire in superficie che Wolf ha somiglianze stilistiche con Quei bravi ragazzi e Casino. Ma quello che ho cercato di fare, in questo caso, è stato creare il mondo in cui si trovano e collocare il pubblico all'interno di quel mondo, senza giudicare, quasi come se il pubblico stesse andando a fare un giro. Le cose stanno diventando più assurde e divertenti. Rimani coinvolto in quell'umorismo, stile di vita ed energia, perché inizi a capire che è divertente ma non è divertente.

Quindi, sì, ho usato tutti gli stili che ho usato in passato e, si spera, alcuni nuovi (ride).

fidanzamento di anne curtis erwan heussaff

E-mail [email protected] Seguilo su http://twitter.com/nepalesruben.